martedì 22 ottobre 2013

NOI, ZAGOR


Era una domenica piovosa di tanti e tanti anni fa, quando lessi un annuncio di un ragazzo che vendeva i primi 150 numeri di Zagor, che io per motivi anagrafici, non avevo comprato in edicola. Lo dissi a mio padre, che non ha mai letto un fumetto in vita sua, sperando che mi ci accompagnasse. Ero preparato per un no, invece dopo attimi che a me sembrarono ore mi disse: andiamo! In quel momento capii che mi voleva talmente bene, che anche se non capiva la mia passione per i fumetti, l'assecondava perchè mi faceva felice! Sarà per questo forse, che alla fine del film, mentre tutti applaudivano io ero quasi commosso.


Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.