giovedì 12 luglio 2018

IN FUMETTERIA E LIBRERIA "VIVIANE L'INFERMIERA"

In soli 9 mesi Viviane l'infermiera è riuscita a ritagliarsi un posto sul web, tanto da farsi notare da quelli di Sbam!Libri che hanno pubblicato il volume che raccoglie 29 episodi della bella infermiera di cui 14 completamente inediti.
Così la presenta l'editore sul suo sito
Ah, la dolce Viviane! Se non ci fosse lei, in quella gabbia di matti che alberga a Casa Nova… Tanto candida e ingenua quanto bellissima, crea grande scompiglio nella sonnolenta vita degli anziani ospiti della struttura, come in quella dello staff.
Dalla cinica e avida direttrice Gabriella Kaputt, all’inserviente Paco, dal focoso Raulo al (per nulla focoso!) dottor Noè, fino a Don, Principe, Macao e Jesus, gli ospiti della casa di riposo, novelli Amici Miei tornati tra noi: tutti devono fare i conti con lei.
Evidentemente ispirate alla mitica commedia sexy italiana degli anni Settanta, sia pure aggiornate ai gusti e ai temi di oggi, e magari anche al Vernacoliere di oggi, ecco le storie a fumetti autoconclusive di Viviane l’infermiera.
Ma attenzione: con il loro umorismo scollacciato nascondono molto più di quello che sembra a prima vista, e anche a Casa Nova nulla è davvero come dovrebbe essere…

LA SCHEDA
Autori: Filippo Pieri – Cristiano ‘Cryx’ Corsani
Titolo: Viviane l’infermiera
Introduzione: Moreno Burattini
Collana: Sbam! Libri
Genere: avventure umoristiche
Veste editoriale: 64 pp. b/n, brossura con alette
ISBN: 978-88-85709-09-6
Data uscita: agosto 2018
Prezzo: € 9,50

https://issuu.com/cryxcomics/docs/sbam_libri_viviane_estratto


Il libro si può acquistare sul sito dell'editore tramite Paypal (importante specificare il titolo del volume: VIVIANE L'INFERMIERA)

Può essere richiesto presso la vostra libreria o fumetteria di fiducia.

Presso la libreria Feltrinelli o sul loro sito online 
Presso Ibs sul loro sito online
Presso Amazon sul loro sito online

GLI AUTORI
Filippo Pieri è nato a Firenze, dove tuttora conduce una doppia esistenza: portiere di giorno, fumettista di notte. Ed è quindi di notte che ha lavorato ai suoi Battista il collezionista (1998), I sogni dei Bonelliani (2013), La morte non è niente (2015) e I pirati della Magnesia (2018). Dal 2012 collabora al blog Dime Web, alla webzine Cartaigienicaweb e alla rivista digitale Sbam! Comics con le sue parodie bonelliane e vari altri progetti.

Anche Cristiano Corsani, aka Cryx, è di Firenze, dove è nato un bel po’ di tempo fa. In età adolescenziale mancò – ahilui – il bivio fondamentale della sua vita, decidendo di dedicarsi all’informatica anziché al fumetto. Ma questo non gli ha certo impedito di disegnare, arrivando a collaborare con vari editori e a realizzare le sue autoproduzioni. Al suo attivo ha L’evoluzione della specie (2015), Un giorno da sistemista (2017) e Mobil suit 500: l’esperimento (2018), oltre ovviamente alle delicate linee di Viviane.

martedì 10 luglio 2018

SBAM! COMICS 40 ONLINE


È uscito in rete il numero 40 di Sbam! Comics - la rivista a fumetti sui fumetti.
scaricabile gratuitamente dal sito dell'editore con, tra le tante cose, la presentazione del libro di Viviane l'infermiera di Pieri & Cryx edito da Sbam!Libri

IN COPERTINA
C’è la Bonelli, certo: da decenni produce ottimi fumetti d’avventura che hanno imposto uno stile, al punto che da sempre tanti altri editori, piccoli e meno piccoli, hanno provato a imitarlo, cercando un loro spazio. Uno spazio che serve anche a tanti autori, anche già noti, che si mettono “in proprio”, lanciando le loro autoproduzioni.
La nostra analisi del fenomeno e le interviste con il parere e le esperienze di Nicola Genzianella e di Fabio Piacentini, oltre che delle etichette Midian Comics (con Pietro Gandolfi) e Edizioni Inkiostro (con Rossano Piccioni).

A PORDENONE IL FUMETTO FA PAFF!
«Hai visto? In Friuli apre un nuovo museo del Fumetto…». Così, più o meno, la notizia è arrivata in redazione. E invece no. O, meglio, non solo: il Paff!, infatti, nasce per creare un centro culturale capace di mettere in collegamento il mondo delle Nuvolette con tutte le altre discipline artistiche. Giulio De Vita, padre del progetto oltre che valente matita bonelliana, ci svela tutti i dettagli

EXTRATERRESTRI, CHE PASSIONE
Il mistero del cosmo e la possibilità di un incontro con civiltà aliene affascinano da sempre l’umanità: non è un caso che questo tema sia alla base di innumerevoli fumetti, film, romanzi, racconti… Un ottimo argomento per la mostra di Wow Spazio Fumetto, il Museo milanese dedicato alla Nona Arte: gli alieni sono tra noi!

PARLIAMO DI FUMETTI IN LIBRERIA
Non è più una novità: Il Fumetto è entrato con decisione nella libreria generalista: un fenomeno che sta cambiando (e cambierà sempre più) la produzione della Nona Arte. Proseguiamo la nostra Sbam-analisi – giunta alla quarta puntata – di questa fase epocale, incontrando Corrado Morale, gestore della fumetteria torinese Sturiellet.



REVIEWS E MOLTO ALTRO
Sbam-carrellata di novità in libreria, edicola e fumetteria, con le nostre recensioni. Incontriamo Giacomo Boni, ex-allievo della Scuola del Fumetto di Milano. Per la rubrica New Generation, intervista a Emiliano Tanzillo. Le Facce da comics di Adriana Roveda. Alcune pagine-assaggio dai nostri Sbam! Libri. Le News-Flash dai vari editori.

FUMETTI
Un sontuoso mucchio di strip, tra Ghigo lo Sfigo, Viviane l’infermiera, Tarlo, Federica, PV, I Chinson, Pappatacio, Gatto Pepè, e una doppia razione di Kugio & Gina. Le novità Jurassic Gag di Alessandro Croce e Zio Dragoou di UgoD’Orazio. Un episodio completo della mitica Spugna di Carlo Peroni. Il manga di Micol Ceoletta. I racconti brevi di Marcello Bondi disegnati da Salvatore Coppola, Sandro De Vivo e Stefano Guerrasio.

Tutto questo e molto altro su Sbam! Comics 40.

sabato 7 luglio 2018

PERCHE' LO FAI?

la matita della cover del libro.

L'uscita del mio primo libro a fumetti ha fatto si che alcuni impiegati della megaditta dove lavoro come portiere, si sono accorti che faccio il fumettista a tempo perso. Tra le domande curiose che mi hanno fatto, tre sono quelle mi hanno colpito di più: 
1_se il tuo fumetto costa  dieci euro vuol dire che ne guadagni almeno 7/8 euro a copia giusto? A me quanto me lo metti?
2_oggi si fa tutto il computer, tu esattamente che fai?
3_perchè li fai?
Premesso che il mio è un contratto standard, e quindi prendo una percentuale del 8 per cento a copia (su cui poi pagherò le tasse), questo fumetto è disegnato interamente alla vecchia maniera, quindi di digitale c'è poco o niente (giusto il lettering che è un font proprietario ricavato dalla mia scrittura) io sono quello che ha creato la serie, i personaggi e le storie. La terza domanda comunque è la mia preferita. 
Sarebbe come chiedere ad un amante della corsa, perchè corre o ad appassionato di fotografia, perchè fa le foto. La risposta è: la passione. Ho sempre amato i fumetti e ho cominciato a seguirli fin da quando ero bambino. 
Effepunto a un anno e mezzo.

Potrei dire che mi hanno salvato la vita. Con il mio carattere introverso e chiuso ero un bambino che dava da pensare ai suoi genitori. Probabilmente si saranno chiesti come mai nelle belle giornate di sole rimanevo nella mia cameretta a leggere invece di uscire come tutti i miei coetanei? In realtà stavo bene e ho vissuto mille avventure con i miei eroi dei fumetti, tanto che a un certo punto ho sentito il bisogno di farli anch'io. I primi risultati furono anche incoraggianti, qualche premio vinto qualche collaborazione a giornali locali, ma non abbastanza da pensare di poter vivere facendo quello. 
Ecco perchè per un decennio ho abbandonato completamente i fumetti e mi sono cercato un lavoro "normale". Alla fine del percorso l'ho anche trovato ma il mio fisico mi mandava segnali che il mio cervello voleva ignorare. Ero dimagrito 25 chili e il mio fegato era come quello di un alcolista anonimo, nonostante fossi astemio. La risposta era semplice: non ero felice. Tant'è che la mia dolce metà mi disse: ma perchè non fai più fumetti? Ho capito che dovevo farli per me, anche se non avevo nessuno cui proporli. Sono ripartito da dove mi ero fermato. Ed è stato come se non mi fossi mai fermato. Quindi perchè li faccio? Perchè mi rende felice.


lunedì 2 luglio 2018

MAKING OF VIVIANE L’INFERMIERA - L'ULTIMO EPISODIO

Particolare della locandina del film "Giovannona Coscialunga disonorata con onore" di Sergio Marino

L’ultimo episodio che ho scritto per Viviane l’infermiera, non è l’ultimo del libro, bensì il primo. Lo so detta così può sembrare una frase senza senso. 
Il nostro fumetto è concepito come un telefilm e quindi ha una narrazione verticale e orizzontale. Quella verticale inizia e finisce in un episodio che è composto di due pagine, quella orizzontale è una o più storie che vanno avanti per più episodi (ad esempio: Viviane e Raulo torneranno insieme?) Nell'episodio che apre la serie, il cosiddetto pilota, sono presentati i personaggi principali e coincide con il primo giorno di lavoro della nostra bella infermiera che dice: “Spero di non far rimpiangere Giovannona, la collega che mi ha preceduto!”. 

La prima versione della prima apparizione di Viviane l'infermiera.
Da notare che i capelli non erano ancora neri,come nella versione finale.

Nome non casuale poiché è un omaggio al noto film di Sergio Martino che inizialmente avrebbe dovuto intitolarsi “Un grosso affare per un piccolo industriale” ma poi uscì con il titolo “Giovannona Coscialunga disonorata con onore” forse per sfruttare il successo di pubblico e critica del film della Wertmuller che era uscito l’anno prima (Mimì metallurgico ferito nell’onore). Insomma nel nostro fumetto la Giovannona non appariva mai, sebbene fosse citata fin dall’inizio. A questo punto ho deciso di “tornare indietro” e di aggiungere un episodio all’inizio del libro. L’ultimo giorno di lavoro della Giovannona. Che è forse uno degli episodi più riusciti, e la Giovannona è stata disegnata egregiamente da Cryx, tanto che avrebbe potuto essere lei la direttrice Kaputt, se l’avessimo inventata prima. Se il pubblico ci premierà può darsi che faremo una seconda stagione, e allora potete esser certi che la Giovannona tornerà!

venerdì 22 giugno 2018

MAKING OF VIVIANE L’INFERMIERA - BUONA LA PRIMA?

In ogni serie a fumetti che si rispetti c'è un villain che rappresenta la nemesi dell’eroe, nell'eterna lotta tra il Bene e il Male. Per questo è una figura affascinante, che porta oscurità dove brilla la luce. Pensiamo a personaggi come Dart Vader di Star Wars o al Joker di Batman spesso amati quanto, se non di più, del protagonista.
Anche il fumetto di Viviane l'infermiera non sfugge a questa regola. Tanto buona, candida e gentile è la protagonista che dà il nome al fumetto, quanto cinica, spietata e pronta a tutto è la sua principale, la "cattiva" direttrice dell'istituto Gabriella Kaputt. 
Prima versione della Kaputt in Episodio 11

Questo personaggio è stato modellato sui ricordi di una mia professoressa rigida e inflessibile e per descriverla meglio a Cristiano, affinchè la disegnasse come la immaginavo, gli ho fornito anche la foto di come volevo che fosse. Il risultato ottenuto non ha mai soddisfatto Cryx, che più di una volta ha sottolineato che, se potesse tornare indietro, la disegnerebbe in maniera diversa.
Sulla pagina social del fumetto invece, la Kaputt è risultato di gran lunga il personaggio preferito dal pubblico, battendo tutti gli altri nei post in cui si è "sfidata" con gli altri inquilini della casa. Sopratutto nei primi episodi Cryx l'ha ridisegnata più volte, insoddisfatto della resa del personaggio, e nelle due immagini che vedete in questo post ne avete un esempio.

Versione finale della Kaputt in Episodio 11

Per chi avrà la bontà di comprare il libro di Viviane l'infermiera, in uscita ad Agosto 2018, scoprirà che la direttrice è una pedina fondamentale nel funzionamento della residenza per anziani Casa Nova, e che gestisce molti misteri che saranno svelati in fondo al libro. Quali? ancora un pò di pazienza e lo saprete...
Stay tuned



giovedì 14 giugno 2018

IN FUMETTERIA E LIBRERIA "I PIRATI DELLA MAGNESIA"


Finalmente in fumetteria e libreria
un nuovo fumetto targato Periscopio Edizioni:
“I Pirati della Magnesia di Filippo Pieri”





TITOLO: I PIRATI DELLA MAGNESIA

Autore: Filippo Pieri

Editore: Edizioni Periscopio

Prima edizione: Giugno 2018

Formato: 16x22 cm.

Pagine: 113 pp. BN

Rilegato in brossura - Copertina a colori

Prezzo di copertina: € 10,00

Cod.ISBN: 978-88-940744-8-2



Presentazione / Sinossi

L’epopea di un equipaggio che riesce a restare a galla senza sapere come.
I pirati della Magnesia, è un fumetto umoristico creato dallo sceneggiatore Filippo Pieri e disegnato da Andrea Kant Cantucci e Tommaso Ferretti. Essi reinterpretano Sandokan, scaraventandolo nella contemporaneità e osservandone il riflesso nello specchio distorto della satira e della parodia. Politica, malavita, affarismo, giustizia, televisione, cinema, fumetto, società... Tutti i tic dell'Italia odierna vengono messi alla berlina: starà al lettore divertirsi a trovare le citazioni e le strizzate d'occhio! I corpi dei protagonisti, dall'atletica immagine trasmessa da Salgari e dagli altri suoi interpreti, si arrotondano e imbolsiscono. La morale ferrea e l'eroismo invincibile si sfaldano e annacquano! Tutto il malaffare della più recente storia patria nazional-popolare precipita in un magma ribollente e scoppiettante: Tangentopoli, Mani Pulite, i processi-farsa, gli “eroi” della TV, la crisi delle banche, gli scandali sessuali, le elezioni politiche, il ladrocinio diffuso...
In tempi più recenti, sono stati i disneyani “Pirati dei Caraibi” a riportare la figura del corsaro al centro dell’attenzione, con una saga cinematografica di successo globale composta finora da ben cinque episodi. Forse i pirati della Magnesia non hanno lo stesso fascino di Jack Sparrow, ma certamente sono altrettanto bravi a divertire qualunque tipo di pubblico.



Note Biografiche

Filippo Pieri è nato a Firenze dove, come Peter Parker, conduce una doppia vita: portiere di giorno e fumettista di notte. Tra i suoi principali lavori ricordiamo l’albo spillato “Battista il collezionista” (1998), l’autoproduzione “ I sogni dei Bonelliani” (2013), l’ebook “La morte non è niente” (2015) e il volume Viviane l’infermiera (2018). Dal 2012 collabora al blog “Dime Web”, alla webzine “Cartaigienicaweb” e alla rivista “Sbam! Comics” per cui crea una serie di parodie bonelliane.

Sito web: http://lasecondacosa.blogspot.com/



E’ possibile acquistare l’albo direttamente dal nostro e-commerce: shop.periscopio.biz
Potete trovarlo inoltre in tutte le fumetterie, librerie e su Amazon, IBS, Feltrinelli, ecc...
Siamo assolutamente disponibili ad inviare copia in formato elettronico o cartaceo presso la vostra redazione per eventuali e graditissime recensioni del nostro albo. Richiedetela presso la redazione
: info@periscopio.biz



Periscopio Edizioni

Periscopio Edizioni è una nuova realtà editoriale che si prefigge di portare alla luce la creatività sommersa di tanti bravi autori misconosciuti che sono alla ricerca di una meritata notorietà. Periscopio nasce dalla passione per le idee e dalla voglia di creatività, senza preclusione di genere ma con un'unica caratteristica fondamentale: la qualità, sia espressiva che formale.

La linea editoriale di Periscopio si orienta dunque verso la produzione di fumetti, narrativa e musica capaci di offrire al pubblico visioni alternative, storie innovative, emozioni sonore. Periscopio Edizioni nasce per rafforzare un'idea, per portare avanti un discorso di cui per anni si è fatta carico la sola Associazione Culturale Subaqueo (www.subaqueo.it), creando un gran numero di edizioni in formato digitale.

Ed ecco che finalmente tutte le produzioni così faticosamente alimentate possono vedere la luce e lasciare la dimensione virtuale per raggiungere la tanto agognata forma reale.


Periscopio Edizioni S.n.c. Via Traforo, 12 – 10053 Bussoleno (TO) Tel. (+39) 0122 649896 - Fax (+39) 0122 643713 http://edizioni.periscopio.biz – info@periscopio.biz P.Iva 09946130011



venerdì 8 giugno 2018

MAKING OF VIVIANE L’INFERMIERA - LA REALIZZAZIONE DI UN'IDEA


Il libro di Viviane l'infermiera è finito. 

La copertina, la prefazione e tutte le tavole che compongono il libro sono qui davanti a me. E io faccio un po' fatica a crederci. 
Fino a 8 mesi fa Viviane l'infermiera esisteva solo nella mia testa. E probabilmente sarebbe ancora lì se tutta una serie di eventi non l'avesse trasportata prima sul web e poi su carta grazie a Sbam! libri. In primis l'entusiasmo contagioso di Cryx, a cui l'idea del fumetto è piaciuta così tanto, che avrebbe voluto fosse venuta a lui. 
Insieme abbiamo deciso il formato "alla francese" e che le storie sarebbero state di due tavole auto conclusive. E scartata subito l'idea di pubblicare direttamente su Facebook, che è un social privato, abbiamo acquistato un dominio e creato un sito web. Che detto così sembra facile, ma se non ci fosse stato Cryx con le sue conoscenze informatiche, sarebbe stato un lavoro ancora più complesso di come è stato. 

Le prime storie le ho scritte abbastanza velocemente, forse anche troppo ma c'era la voglia di partire e vedere i personaggi prendere vita. Perché io questi personaggi li conosco bene. Sono tutti mutuati dalla mia esperienza di lavoro, seppur breve alla Asl. 
Sono ispirati a persone che ho incontrato realmente, con i loro tic e le loro paranoie. Che naturalmente ho amplificato e adattato alle esigenze narrative. 
Quindi, spero mi perdonerete se Viviane l'infermiera non sarà la protagonista assoluta di tutte le storie, che risulteranno essere più corali. E se il libro vi sembrerà politicamente scorretto è perché quando si è vecchi ci si può permettere anche quello. Non ci credete? Ve ne accorgerete da soli quando, tra un po' di anni, comincerete a pisciarvi addosso e la vostra badante vi romperà i coglioni.